Logotipo Papavero Filmsv2

L’idea di Papaverofilms nasce nell’estate 2007 da un gruppo di studenti ed ex studenti della Scuola di Cinema di Milano. Stavamo girando quello che è diventato il nostro primo documentario “La culla delle aquile” sulle Alpi liguri, avevamo tutti poco più di vent’anni e ci serviva costituirci come persona giuridica per ricevere un piccolo fondo che ci avrebbe aiutati a coprire parte dei costi del film. Poi gli eventi evolsero in maniera inaspettata: il film, nato un po’ per caso, inizia ad avere una certa proiezione internazionale, vince alcuni premi e viene proiettato in moltissime realtà, da Kathmandu al Perù, in scuole, istituzioni internazionali, festival, parrocchie di montagna. Vediamo che la nostra piccola realtà ha un potenziale e facciamo un investimento sul futuro.

A distanza di dieci anni, la nostra linea editoriale non è cambiata, facciamo documentari di creazione, indipendenti, per raccontare piccole storie locali e uniche, storie di luoghi introvabili sul mappamondo, che diventano grazie al cinema paradigmi universali capaci di far identificare persone e comunità che stanno dall’altra parte del mondo.

Nel 2012, il successo di “All’ombra della croce” in Spagna e Sud America ci ha permesso di poter ampliare il nostro raggio d’azione anche oltreoceano. Oggi Papaverofilms è una delle poche realtà produttive italiane specializzate in coproduzione con Spagna e Sud America. Alessandro Pugno è il CEO della casa di produzione.

YouTube
LinkedIn
Share
Instagram